Roma, il soprano Teresa Sparaco ospite d'onore alla collettiva degli artisti Mokodu Fall e Kon-T

Roma, il soprano Teresa Sparaco ospite d'onore alla collettiva degli artisti Mokodu Fall e Kon-T

ROMA - Quando la Musica e l'Arte contemporanea si incontrano si realizza un connubio e uno scambio ricco di valenze culturali. Sabato 28 ottobre 2017, alle ore 18:00, presso laCittà dell’Altra Economia negli spazi espositivi in località Testaccio, Roma, presentata dalla Rivista del Centro Storico di Roma Cultur+, è stata inaugurata, la mostra collettiva degli artisti senegalesi, Mokodu Fall e Kon-T. Un importante appuntamento con l’Arte contemporanea senegalese ospitata nel cuore dell’Europa. Un viaggio tra l’astratto e il figurativo, in cui si è reso omaggio alle icone della cultura africana diventate patrimonio di tutta l’umanità Ospite d'onore del vernissage il soprano lirico internazionale Teresa Sparaco, ambasciatrice del canto lirico casertano per il Popolo, invitata personalmente dagli artisti senegalesi di cui ha potuto ammirare le straordinarie opere. 

"L’ arte – ha spiegato la Sparaco dopo essersi esibita con uno dei suoi cavalli di battaglia, la Carmen di Bizet – e la musica viaggiano sulla stessa linea. La pittura e la musica, in questo caso, sono, in apparenza, due forme artistiche molto distanti tra loro poiché la pittura appare caratterizzata da colori, linee e forme e la musica è invece basata sui suoni, ma allo stesso tempo profondamente simili per finalità: il colore della musica, la coloritura della voce, la tessitura delle note e l’enfasi del completamento del brano è come realizzare un dipinto. Mi ha fatto piacere – ha continuato il Soprano – essermi esibita nella Carmen di Bizet. Dopo la mia esibizione ho avuto modo di parlare con gli artisti condividendo lo stesso pensiero sulle nostre attività di pittura e musica. C’è stato un bel coinvolgimento emotivo e una sincera aggregazione di gente in un bellissimo momento di cultura e arte".

di Nicolina Leone

CASERTA. L’Ensemble le “Dame del Regno” e il Soprano Sparaco preparano il Concerto di Natale al Cinema San Marco

CASERTA. L’Ensemble le “Dame del Regno” e il Soprano Sparaco preparano il Concerto di Natale al Cinema San Marco

CASERTA – È in preparazione il Concerto di Natale con le “DAME DEL REGNO (delle DUE SICILIE). È un meraviglioso evento dalla grandissima Soprano Lirico Internazionale Teresa Sparaco, in prossimità delle festività natalizie. È, infatti, previsto per il 15 dicembre 2017, l’evento dal titolo “Concerto di Natale” che ha come protagoniste “Le Dame del Regno ” (delle Due Sicilie) . L’ Ensemble nasce nel 2015, formato da musiciste professioniste, concertiste tutte al femminile che indossano, nelle loro esibizioni, abiti Borbonici della seta di San Leucio. A tal proposito ribadiamo quanto già asserito da Florindo Di Monaco, Storico della Musica: “Eccellenza tecnica, tocco raffinato di eleganza, grande dedizione e costante impegno, grande entusiasmo, energia e passione sono le caratteristiche che hanno consentito al sogno di Teresa Sparaco, soprano drammatico casertano con un prestigioso curriculum di alto livello, di diventare oggi una felice realtà: un’orchestra dal fascino tutto femminile e tutto veracemente napoletano. L’idea di Teresa è senza dubbio innovativa nel pieno rispetto della tradizione: declinare l’intramontabile repertorio della canzone classica partenopea sul pentagramma della storia e dell’attualità. Nell’assistere a un’esibizione delle sue “Dame del Regno” ci si sente come d’incanto trasportati in un’atmosfera magica, irreale, fuori del tempo ma che pure ci parla di un tempo e di uno spazio ben preciso e circoscritto: la Napoli del glorioso Regno dei Borboni, sospesa tra la seconda metà del ‘700 e la metà dell’800, tra il glorioso secolo dei lumi e l’età romantica pervasa da grandi ideali e sentimenti. Nel dare vita alla sua validissima operazione culturale, perché di vera cultura a trecentosessanta gradi si tratta, Teresa Sparaco ha avuto il coraggio di una pioniera, che nel percorso felicemente intrapreso si è vista e si vede continuamente confortata dal favore in crescendo di un pubblico profondamente affascinato, direi ammaliato, dalla professionalità e dall’indiscutibile raffinatezza e bravura delle undici concertiste, che fanno rivivere in maniera mirabile e accattivante le sempreverdi note dei classici napoletani, oltre che dall’incanto e dalla magnificenza dei costumi che danno il tocco di classe alle loro impeccabili interpretazioni. Teresa Sparaco e le sue artiste, ripetendo nella veste di un bel tempo che fu le sempreverdi melodie della città del sole e del mare, parlano al cuore e all’anima, e ci regalano una lezione di armonia, di serenità, di restituita dignità alla donna. Con la sua riuscitissima iniziativa Teresa, che di evento in evento trova nel gradimento del pubblico le motivazioni per andare avanti, è un’icona acclamata come ambasciatrice di quella bellezza che la musica sa comunicare anche in mezzo alle brutture e ai momenti bui del mondo di oggi.” La grandiosa serata sarà, quindi, illuminata dalle voci dei soprani: Teresa Sparaco e Clara Vitale. Mentre il gruppo sarà diretto dal direttore d’orchestra Martina Nappi. Presenterà la bravissima Rosanna Ambrosio. La serata si svolgerà presso il Cinema San Marco, in Corso Trieste 117 Caserta, venerdì 15 Dicembre 2017 alle ore 19,00. L’ingresso è di solo 10 euro ed i biglietti sono già disponibili. Tutti coloro che acquisteranno il biglietto avranno diritto al buffet di inizio concerto. Saranno inoltre presenti, come partner, le prestigiose creazioni di gioielli dell’alta moda internazionale della Spark Silver Jewelry Italy di Pescara che verranno indossate da “Le Dame del Regno®” Ensemble, in occasione del Concerto, la pittrice Gianna Amendola che esporrà una parte dei suoi originali lavori, l’esposizione delle più pregiate stoffe del Setificio Leuciano, nonché la collaborazione delle costumiste dell’Ensemble Angela Tartaro e Carolina Ranucci de “Le Muse” Design Studio. di M. M.

Ospite della Spark Gioielli di Pescara

Ospite della Spark Gioielli di Pescara

Il Soprano lirico internazionale Teresa Sparaco ospite della Spark Silver Jewerly di Pescara presso il Polo produttivo, fieristico di gioielleria, oreficeria, coralli e cammei, orologeria, accessori moda al Centro Orafo Il Tarì. I gioielli dell'alta moda internazionale saranno indossate da "Le Dame del Regno®" Ensemble in occasione del Concerto di Natale presso il Cinema San Marco Caserta.

Ospite del Vespa Club Piedimonte Matese

Ospite del Vespa Club Piedimonte Matese

Il Vespa Club di Piedimonte Matese in occasione della manifestazione “Kermesse d’Autunno 2017”organizzata dai Commercianti ed associazioni di Piedimonte ha allestito un punto di esposizione di tanti modelli della “mitica Vespa”. 
Sin dal mattino una schiera di soci “veterani” e nuovi iscritti capitanati dal Presidente Antonio Capuano hanno provveduto alla sistemazione in esposizione di svariati modelli della Vespa, dalle più antiche degli anni 50’ alle attuali gts 300, impegnandosi a creare un clima accogliente per i visitatori interessati alla Kermesse in Piazza Carmine. 
Memore delle “scorribande”in vespa degli anni passati (Viareggio- Pisa - Firenze, Costiera Amalfitana, S. Giovanni Rotondo ecc.), non potendo resistere al fascino della Vespa, l’artista internazionale, Soprano Teresa Sparaco, accompagnata dal consorte Gianni Leuci ha fatto tappa presso lo stand del Vespa Club, intrattenendosi con tanti amici di vecchia data.
Non è stata trascurata la parte storica con l’esposizione di foto scattate in occasione del passaggio in Piedimonte del Giro d’Italia che già registrava la presenza dello “striscione” ” VESPA CLUB D’ITALIA” voluto a Piedimonte espressamente dall’indimenticabile Peppino Capuano. Porta Vallata, locali di palazzo ORSI: il regno, nel primo dopo guerra, delle “biciclette” e della Vespa sotto l’egida “Capuano”.

BAIA AZZURRA, LA LIRICA IN SPIAGGIA di Matilde Maisto

CASERTA – Il Soprano Internazionale Teresa Sparaco sarà in concerto sulla spiaggia del litorale domitio il prossimo 17 agosto 2017. L’evento è organizzato dalla sezione della Pro Loco “Baia Azzurra”, il cui Presidente Domenico Bovienzo ha scelto come suggestiva location proprio la spiaggia del Lido Baia Azzurra, che, con il suono dolci delle onde del mare, farà da sottofondo musicale alle dolci melodie del bel canto lirico della soprano casertana Teresa Sparaco, insieme al suo Notalirica Ensemble, un organico di musicisti formato da: Davide Auricchio – violino, Antimo Pascarella- violino, Ida Rispoli – viola, Luigi Iuliano – violoncello, Leonardo Auricchio – sassofono, Michele Della Ventura – pianoforte. L’evento, come detto, è promosso dal Presidente della Pro Loco Baia Azzurra Domenico Bovienzo e si terrà Giovedì 17 agosto 2017, con inizio alle ore 22.00. A presentare la splendida serata di musica sarà Rosanna Ambrosio e l’ingresso è libero a tutti. Alla serata saranno presenti il responsabile dell’ENEA il Dott. Alfredo Trocciola, che, a nome del Ministero delle Belle Arti, presenterà il libro dal titolo “La città sommersa”, “Sinuessa” e le bellezze architettoniche del litorale Domiziano. L’evento è un vero e proprio vernissage di cultura e spettacolo. Ospiti illustri saranno invitati: il Sindaco della Città di Mondragone Virgilio Pacifico, il Sindaco della Città di Sessa Aurunca Silvio Sasso, il Prefetto di Caserta Raffaele Ruberto e altre autorità civili e religiose.

NON SONO SOLO CANZONETTE: E PER FORTUNA! di Raffaele CARDILLO

NON SONO SOLO CANZONETTE: E PER FORTUNA! di Raffaele CARDILLO

Nella Villa Comunale di Cancello si è svolto uno spettacolo d’eccezione, all’insegna della buona musica, quella per intenderci per i palati più fini, e del Bel Canto, con una solista eccelsa, stiamo facendo riferimento al Soprano Internazionale Teresa SPARACO, un’artista a tutto tondo con delle qualità canore di altissimo livello, da paragonarsi, e si perdoni il parallelo, alla divina Maria CALLAS.

L’evento è nato sotto l’egida del salotto letterario “Letteratitudini” ideato e gestito dalla giornalista Matilde MAISTO, che ha profuso le migliori energie per la realizzazione dello spettacolo.

Una vera sorpresa per il numeroso pubblico presente, che ha tributato con applausi scroscianti, la superba prestazione di un vero mostro di bravura qual è la nostra stimata conterranea.

Un repertorio composito che parte da tutto ciò che è classico e termina con un crescendo vorticoso, con le note delle canzoni immortali napoletane.

Da notare la disinvoltura, ed è ciò che stupisce, nell’ approccio ad affrontare arie, per le quali bisogna avere una tecnica raffinata ed un’estensione di voce, non comuni, prerogative solo delle Grandi Anime della Lirica.

Un discorso a parte merita, poi, il gruppo musicale <Ensemble Notalirica>, perfetto corollario della manifestazione, un assieme ben distribuito di musicisti diplomati al Conservatorio, dal quale traspariva una tecnica sopraffina, senza sbavature, nell’affrontare le note, creando un’atmosfera idilliaca, deliziando i timpani dei convenuti alla kermesse canora.

Inutile dire che sarebbe, oltremodo importante ed opportuno, incentivare e divulgare questo tipo di avvenimenti, anche per allargare la platea ai giovani, non troppo attenti a queste iniziative, perché allettati da altra musica, rispettabilissima, ma con venature poco raffinate e tendenti alla superficialità!

Un caldo invito alle Istituzioni a farsi carico di questo delicato fardello, abbandonando i vacui rituali di intorpidimento delle menti, propinando le solite rappresentazioni da sconcerto, altamente destabilizzanti per il volgo in quanto annullamento del pensiero, ma proficue per l’establishment al potere, nel tenere irreggimentato ogni anelito libertario.

Confidiamo in un ravvedimento da parte di <color che sanno> dal voler desistere nel propinare inutili e dannose misture, e intraprendere nuovi percorsi atti a ristabilire un equilibrio ignominiosamente alterato da scelte palesemente discutibili!

Al maestro Ennio Morricone la cittadinanza onoraria di Caserta, il soprano Sparaco sbaraglia tutti cantando “C’era una volta il West” e stasera concerto del Notalirica Ensemble in Cancello ed Arnone

Al maestro Ennio Morricone la cittadinanza onoraria di Caserta, il soprano Sparaco sbaraglia tutti cantando “C’era una volta il West” e stasera concerto del Notalirica Ensemble in Cancello ed Arnone

CASERTA - Si è svolta giovedì, 13 luglio 2017, presso la splendida location del Real Sito Belvedere di San Leucio, la cerimonia della consegna della cittadinanza onoraria al Maestro Ennio MORRICONE da parte del Sindaco Carlo Marino. L’Ensemble Notalirica del Soprano lirico Teresa SPARACO, unitamente ai musicisti: Maicol Della Ventura, pianoforte - Antimo Pascarella, violino, Luigi Iuliano, violoncello, ha reso omaggio al grande Maestro Ennio Morricone eseguendo, con eccelsa bravura: “C’era una volt il West”. Alla presenza delle alte cariche dello Stato, militari e dell' Ambasciata della Repubblica dell'Uzbekistan, il Soprano ha creato una grande emozione che ha letteralmente “rapito” il Maestro visto che lo stesso, in alcuni momenti ha chiuso gli occhi per ascoltare la sobria interpretazione della Sparaco e dei musicisti. Emozione unica per i musicisti che hanno suonato con professionalità a pochi centimetri dal genio della Musica. Nella motivazione della concessione della cittadinanza onoraria letta dal Sindaco Carlo Marino è stata riconosciuta come “altamente meritoria l’attività tutta del Maestro Morricone, da decenni celebrato in ogni angolo del globo. La sua arte, le sue composizioni hanno saputo suscitare da sempre fortissime emozioni, tanto da esaltare l’immagine cinematografica che finisce per essere essa stessa ineludibilmente soggiogata alle sue armonie. Il contributo fornito dal Maestro è unanimemente riconosciuto e costituisce esempio e modello per generazioni di musicisti che si sono ispirati alle sue costruzioni musicali”. “È stata una grande emozione” – ha affermato il soprano Sparaco – “aver conferito la cittadinanza al genio della musica Ennio Morricone e ancor più grande è stata l'emozione di essermi esibita per lui in “C'era una volta il West”. Grazie anche al Sindaco di Caserta Carlo Marino e a tutta la Giunta comunale”. Grande serata in musica quella che si terrà Sabato, 15 luglio 2017, nella Villa Comunale del Comune di Cancello Arnone, sito in Via Ettore Fieramosca, con la partecipazione del Soprano Lirico Internazionale Teresa Sparaco e l’Ensemble Notalirica. L’evento musicale dal titolo “Serata in musica sotto le stelle”, il cui ingresso è gratuito, è stato reso possibile grazie al Gruppo Culturale di Cancello ed Arnone, meglio conosciuto con il nome di “Letteratitudini”, ovvero gli amanti della letteratura. L’Ensemble eseguirà i seguenti brani: Pachelbel _ Ennio Morricone; Carmen (Habanera) – Bizet; Adagio Albinoni; Il Postino Luis Bacalov/Grancisco Canaro; Over the Rainbow Harold Arlen; Monn River Johnny Mercer/Henry Mancini; Love Theme Ennio Morricone; Musica Proibita Stanislao Gastaldon; Il mondo Enrico Sbriccoli, Gianni Boncompagni, Gianni Meccia, Carlo Pes; What a wonderful world Bob Thiele/George David Weisse; La bella e la bestia Alan Menken; ‘O paese d’ ‘o Sole Vincenzo D’Annibale, Libero Bovio; Maria Marì Eduardo Di Capua, Alfredo Mazzucchi; Santa Lucia Teodoro Cottrau; La vita è bella Nicola Piovani; ‘O sole mio Giovanni Capurro, Eduardo Di Capua; Funiculì Funiculà Giuseppe Turco, Luigi Denza. 
di Nunzio De Pinto

CASERTA - 10 luglio 2017

CASERTA - 10 luglio 2017

 

Presso la Sala Giunta del Comune di Caserta si è riunita la Commissione tecnico/politica per conferire la cittadinanza onoraria al Maestro ENNIO MORRICONE.
Presente anche il Soprano lirico internazionale Teresa Sparaco - componente esperto.

 

Commenta,poi, la decisione il sindaco Marino: “La città – ha spiegato il primo cittadino – ha deciso di conferire questo riconoscimento al genio della musica, il Maestro Morricone, che ci ha onorato, nel celebrare il sessantesimo anniversario della sua carriera di compositore e direttore d’orchestra, tenendo ben due concerti nella nostra città. È un personaggio di straordinaria caratura, unanimemente riconosciuta a livello internazionale, che ha dato lustro al nostro Paese nel mondo

RECALE EVENTO AL SOPRANO SPARACO

RECALE EVENTO AL SOPRANO SPARACO

Il 17 giugno 2017, ore 18:30, in Piazza Aldo Moro in Recale (CE) si svolgerà la Rassegna "Arte in Mostra". Per questa occasione sarà conferito un riconoscimento all’Eccellenza Lirica locale, al personaggio che si è distinto nel mondo in un campo specifico culturale. Quest’anno, il riconoscimento verrà consegnato al Soprano Lirico Internazionale casertana Teresa Sparaco che negli ultimi anni, si è distinta per la sua tenacia nel portare la musica lirica napoletana nel mondo raccogliendo incredibili consensi. Durante la serata il Soprano si esibirà con qualche brano di musica classica napoletana.
La cittadinanza tutta è invitata a partecipare. 
Saluti istituzionali: 
Lello Porfidia, (Sindaco di Recale)
Dott. Andrea Mastroianni (Presidente Proloco)
Don Carmine Ventrone 
Relatori
Avv. Pierfrancesco Del Mercato (storico)
Prof. Florindo Di Monaco (La donna nella musica) 
Luca Nasti (cantante)
Avv. Vittorio Giorgi (Console Onorario della Repubblica dell'Uzbekistan)
c.s. di Laura Ferrante

Successo al Circolo Nazionale della Orchestra Sinfonica Notalirica

Successo al Circolo Nazionale della Orchestra Sinfonica Notalirica

Ancora sold out per il concerto del Soprano lirico internazionale Teresa Sparaco con la sua Orchestra Sinfonica Notalirica diretta magistralmente dal Maestro Francesco Di Gennaro nello storico Circolo Nazionale di Caserta. Grazie a tutti i musicisti per la loro passione e professionalità. Grazie ai presenti tutti. Grazie alla professionalità della presentatrice Roxanna Ambra. Grazie alla scrittrice/giornalista Maria Bruno e all' artista Loredana De Nunzio che espone anche domenica mattina, 11 giugno, le sue opere.
NOTALIRICA ® MANAGEMENT

SUCCESSO DELLA BANDA MUSICALE CITTÀ DI CASERTA IN SAN MARCO EVANGELISTA CON IL SOPRANO SPARACO

SUCCESSO DELLA BANDA MUSICALE CITTÀ DI CASERTA IN SAN MARCO EVANGELISTA CON IL SOPRANO SPARACO

Sold out al Concerto in occasione dei festeggiamenti del quarantesimo anniversario del Comune di San Marco Evangelista. L'evento, organizzato dal Sindaco Dott. Gabriele Cicala, dall' Assessore agli eventi Rosa Ferraiuolo e dal Soprano lirico internazionale Teresa Sparaco con Notalirica Management, ha avuto come protagonista la grande Banda Musicale Città di Caserta con tutto l'organico in una serata all'insegna della ottima musica guidata dal Maestro Direttore di Banda Francesco di Gennaro. La Signora del bel canto lirico internazionale Maestro Teresa Sparaco ha, poi, con la sua Voce emozionato e reso partecipe il numeroso pubblico presente con brani del repertorio classico napoletano e operistico. Per l'occasione erano presenti cittadini nati in San Marco Evangelista, ma residenti a Roma, venuti appositamente per ascoltare la meravigliosa voce della Sparaco. Un'ottima risposta di pubblico che ha entusiasmato e lodato l'Amministrazione comunale per aver dimostrato che la Cultura Musicale è partecipazione libera e momento di aggregazione sociale e l'Assessore agli Eventi ha in serbo altri interessati futuri progetti musicali. Il Soprano Sparaco sarà impegnata il 4 giugno in Sant 'Antimo di Napoli in concerto insieme alla professionalità della Banda Musicale Città di Caserta con il Capo Banda Mimmo De Nunzio. (c.s. gi.le.)

SAN MARCO EVANGELISTA - 40° anniversario della nascita del Comune, il sindaco Cicala organizza concerto con il soprano Teresa Sparaco

SAN MARCO EVANGELISTA - 40° anniversario della nascita del Comune, il sindaco Cicala organizza concerto con il soprano Teresa Sparaco

SAN MARCO EVANGELISTA. Nell'ambito delle iniziative relative ai festeggiamenti del 40esimo anniversario dell’istituzione del Comune di San Marco Evangelista, che, ufficialmente, ricorre il 28 Maggio 2017, il Sindaco Gabriele Cicala, di concerto con Rosa Ferraiuolo, Assessore ai Grandi Eventi, alle Attività Ludico-Ricreative, Politiche Giovanili e Pari Opportunità, ha organizzato un concerto sinfonico del repertorio lirico-sinfonico e classico napoletano da parte dell’Associazione Musicale Complesso Bandistico “Città di Caserta” e con la partecipazione della talentuosa Soprano Teresa Sparaco, “Signora della lirica casertana”, nonché “Ambasciatrice del canto lirico casertano”, orgoglio della Reale Città di CASERTA. Il concerto sinfonico si terrà nel luogo simbolo della cittadina sammarchese quale è la ex-casa comunale in via Gramsci, che per le caratteristiche strutturali e sceniche si presta ad essere teatro di un concerto sinfonico, Venerdì 2 Giugno 2017(Festa della Repubblica) con inizio alle ore 20.30. La Banda Musicale “Città di Caserta” da anni ormai fiore all’occhiello della nostra Città e punto di riferimento per molti giovani artisti casertani è composta da circa 40 musicisti, il Presidente della Banda è Antonio Mormile, a Mimmo De Nunzio e ad Angelo Abondazio l’incarico di Capobanda Artistici, la Segreteria è affidata, invece, a Marco De Nunzio e Prisco Mingione. Il Concerto sarà diretto dal maestro Francesco Di Gennaro, diplomato in clarinetto al conservatorio D. Cimarosa che ha studiato anche orchestrazione e direzione di orchestra di fiati presso il Conservatorio San Pietro a Maiella di Napoli sotto la guida del Maestro Paolo Addesso. Di Gennaro ha fatto parte dei migliori concerti bandistici, compositore per musica da banda, fa parte dell’orchestra di fiati del conservatorio San Pietro a Maiella dove in qualche occasione ne e stato il direttore, attualmente docente di clarinetto del liceo musicale di Maddaloni. Per quanto riguarda il Soprano Teresa Sparaco per lei parla la sua bravura e popolarità giunta anche fuori del territorio nazionale. Di recente, infatti, è stata invitata, dalla nota artista uzbeka Aida Abdullaeva, a partecipare alla seconda edizione del “Festival dell’Arte, dell’Amicizia e della Pace Italia Uzbekistan”. Il soprano Sparaco ha partecipato a Concorsi nazionali e internazionali tra cui il Concorso Caruso, il Concorso Amici della Musica, Concorso Tebaldi, Concorso G.Bruno. Con la Questura di Caserta dal 2003 al 2006, in occasione della loro Festa e dei festeggiamenti del 154° Anniversario dei Caduti, si è esibita, alla presenza delle alte cariche di stato, nel teatro di Corte della Reggia di Caserta. Dotata di una voce particolare, che coniuga un timbro unico a volume, di estensione notevoli, la Sparaco è definita  soprano  drammatico, ma in natura lei ha un timbro assai scuro, con alcune zone opache e aspre.  Grazie alla tecnica agguerrita è in grado di emettere vocalizzi di grande precisione a piena voce, varietà alla linea melodica, consentendo un gioco espressivo  estremamente  frastagliato. Secondo le prescrizioni belcantistiche, cioè immascherandosi, la voce non acquista il consueto squillo, ma trasparenza e luminescenza particolarissime;  uno strumento dalle qualità timbriche di inedita astrazione, capace di un buon legato. Tra le espressioni artistiche è in grado di rinnovarsi incessantemente nonché di fornire spunto ad analisi critiche ed estetiche molto complesse  facendone quasi un genere d'attualità.

Articolo di Nunzio De Pinto

CASAGIOVE - TERESA SPARACO E LA BANDA MUSICALE CITTÀ DI CASERTA INCANTANO LA CITTÀ BY ANDREA DE LUCA

CASAGIOVE - TERESA SPARACO E LA BANDA MUSICALE CITTÀ DI CASERTA INCANTANO LA CITTÀ BY ANDREA DE LUCA

ASAGIOVE. Può un’immagine fermare l’incantesimo suscitato da determinati brani musicali, sintetizzare le emozioni regalateci da un concerto? Non un filmato o un videoclip. Ma una rappresentazione statica, una fotografia. Che, come un dipinto, come una statua, fissa un determinato istante. Eternandolo. La musica, invece, il suono, sono elementi in divenire. Il compositore modella le note a suo piacimento ma dotandole quasi di vita propria. I suoni si evolvono, si incamminano, conducendoci lungo sentieri che possono mutare ogni volta che riascoltiamo lo stesso tono. Ma se l’istante reso perenne dall’immagine perviene ad entrare in simbiosi con il suono stesso, allora, forse, riesce davvero a cristallizzarlo. L’immagine, quindi, non è più un semplice logo, che, per quanto artistico, ha come fine semplicemente quello di annunciare una manifestazione. Ma ne diviene il simbolo, nel senso più profondo del termine, carico di tutti quei significati essoterici ed esoterici, che può stimolare nei diversi osservatori. Diventa una specie di pittogramma. Ne lascia l’impronta. E’ quanto ha suscitato la bella fotografia che impreziosito il Concerto della Banda Musicale Città di Caserta che ha festeggiato i primi cinque anni di vita nello spettacolo tenuto ieri sera insieme al Soprano lirico internazionale Teresa Sparaco ambasciatrice della musica lirica casertana. La Sparaco ha evidenziato ai nostri microfoni l’importanza del compleanno della Banda Musicale: ” Mi sono esibita con vero piacere afferma il Soprano, insieme alla Banda Musicale Città di Caserta in quanto da sempre ci unisce la passione e la voglia di fare musica e solo così si possono conquistare grandissimi risultati e traguardi. I primi cinque anni della Banda Musicale Città di Caserta sono un magico riconoscimento di applausi da parte di un pubblico sempre più attento alla Musica professionale. Posso dichiarare ad alta voce afferma la Sparaco che il mondo è un immenso contenitore di musica… e anche Caserta è un immenso contenitore di musica rivolta soprattutto ai giovani che sono la splendida “notizia” positiva del nostro territorio casertano”. Una splendida immagine incorniciata da fluenti note musicali. La quale ritrae la splendida location la Casa Museo Rossi nella sua meravigliosa purezza. Una location animata dalla meraviglia delle splendide note del concerto. Una atmosfera magica, quasi onirica. Perfettamente attinente all’aura di sortilegio, di sogno; tipica, almeno secondo antichissime tradizioni, delle notti che rappresentano l’atmosfera dei grandi eventi. Un “Museo” degno di splendide opere. Non soltanto un ritratto di un luogo fisico ma forse del proprio animo, del proprio Io. Un incursione dell’inconscio, una dimensione in cui, a volte, chi non conosce l’arte afferma il maestro Giuseppe Rossi ha paura di inoltrarsi. Spesso afferma il maestro Rossi non è importante quello che si prova quando si realizza un’opera d’arte, sia letteraria che figurativa, ma le emozioni e sensazioni che suscita in chi la ammira attentamente. La banda vive solo di musicisti non professionisti, che nonostante i loro impegni personali e di lavoro, dedicano alla musica ogni spicciolo di tempo libero che rimane. La Banda è bella perché e vera, perché è festosa, perché è genuina. Ben vengano quindi, nei limiti dell’accettabile dall’orecchio, gli errori o le piccole imperfezioni sonore che contraddistinguono proprio un lavoro eseguito con il cuore” Un concerto meraviglioso, quello della Banda Musicale Città di Caserta, tenutosi nella serata di ieri, presso la Casa Museo Rossi di Casagiove. La Banda insieme a Teresa Sparaco ambasciatrice della musica lirica casertana si sono esibiti per l’evento musicale programmato per festeggiare il 5^ Anniversario della Banda Musicale Città di Caserta. “Giornata dell’ Arte… e Musica” lo spettacolo ha incantato e divertito un numeroso pubblico, presente all’evento in Casa Museo Rossi, il Console Onorario della Repubblica dell’ Uzbekistan per la Campania e il Molise Avv. Vittorio Giorgi, il noto Maestro musicale Mimì Palmiero, a rappresentare le istituzioni locali di Casagiove il consigliere delegato alla cultura Gennaro Caiazza, lo scrittore casagiovese Carlo Giuseppe Comes, il giornalista Di Patre Giacinto, ed i membri della associazione culturale “Casa Museo Rossi.” A fare gli onori di casa, il Maestro Giuseppe Rossi, nella veste di Direttore e Presidente della Fondazione museale. Il Maestro ha ringraziato i convenuti augurandosi, che ci siano ancora eventi sulla storia della banda della città di Caserta. E davvero qualche lacrima di emozione è comparsa sui volto di molti spettatori e musicisti.

L'ORCHESTRA SINFONICA CASERTANA" del Soprano Teresa Sparaco. VIVERE LA PASQUA... Noi e la Pace.

L'ORCHESTRA SINFONICA CASERTANA" del Soprano Teresa Sparaco. VIVERE LA PASQUA... Noi e la Pace.

Caserta vive la Pasqua con gran fermento, nel tempio della Fede di Dio la Cattedrale di San Michele Arcangelo Duomo di Caserta Teatro di vita, protagonista di un evento di grande spessore il soprano lirico internazionale M Teresa Sparaco è promotrice imprenditrice dei suoi eventi - concerti, donna di forte tenacia, combattiva procacciatrice nel organizzare per la sua Città la cultura della lirica. Il prossimo 22 aprile ore 20:00, il soprano presenterà al popolo la sua nuova realtà Musicale " L' Orchestra Sinfonica Casertana" in Concerto Lirico Sinfonico "Vivere la Pasqua" Noi e la Pace, il concerto sarà diretto dal Maestro Francesco di Gennaro. La Sparaco è sempre in un continuo ricercare per creare realtà musicali e dare adido a tutti i giovani musicisti della nostra terra dei fiori, così definita dal soprano. Al concerto presiederanno Monsignor S.E. Giovanni D'Alise Vescovo di Caserta, Mons. Raffaele Nogaro Vescovo Emerito, Don Vincenzo De Caprio Parroco della Cattedrale, Avv. Carlo Marino Sindaco di Caserta e la partecipazione straordinaria di Agnese Ginocchio Ambasciatrice Internazionale Testimonial di Pace e Nonviolenza, la quale interverrà in un discorso della problematicità della Pace nel mondo. L'evento è in collaborazione con la MAR. PI. El Promozione Arte e Cultura presidente Marzia Perrotta, l'evento sarà presentato da Giuseppe Bartolommei. Si ringraziano chi è intervenuto per realizzare questo evento i seguenti esercenti, Acampora accessori di Sibillo Mariarosaria piazza Vanvitelli Caserta, Tene Fashion Donna di Rita De Simone corso Trieste Caserta, De Nunzio Tipologia Cartolina Legatoria Copisteria via Venezia Casagiove (CE), Cavaliere orologeria via Acquaviva Casertana, Star Up Cafe' via Acquaviva Caserta, Smeragliuolo Sarà parrucchieri via Acquaviva Caserta, Studio Legale Avv. Arnaldo Gadola Recale (CE), Sawadi Viaggi corso trieste Caserta.

Repubblica di San Marino - Il Soprano Sparaco consegna i doni tipici casertani ai Capi di Stato di San Marino

Repubblica di San Marino - Il Soprano Sparaco consegna i doni tipici casertani ai Capi di Stato di San Marino

Nella stessa giornata, dell' 8 aprile 2017, che ha preceduto il concerto serale, il Soprano Internazionale Teresa Sparaco è stata in visita ufficiale presso il Palazzo del Goverso per la consegna dei doni agli Eccellentissimi Capitani Reggenti, Capi di Stato, S.E. Mimma Zavoli e S.E. Vanessa D'Ambrosio della Repubblica di San Marino. Il primo dono è da parte del Sindaco di Caserta Avv. Carlo Marino e riguardano due litografie della Reggia di Caserta con vista del Vesuvio con i suoi saluti e l' invito alle Eccellentissime in una visita nella Reale Città; il secondo dono, da parte del Soprano, sono due libri della Zecca di Stato Italiano della Reggia di Caserta; il terzo dono è da parte del Console Onorario della Repubblica dell' Uzbekistan per la Campania e il Molise Avv. Vittorio Giorgi e riguardano due centri tavola della nostra preziosa seta di San Leucio, realizzato dal setificio Leuciano sito in Piazza della Seta (Caserta) con una sua lettera di congratulazioni alle Eccellentissime Capi di Stato.

La grande signora della lirica casertana Teresa Sparaco e la Banda Militare della Repubblica di San Marino

La grande signora della lirica casertana Teresa Sparaco e la Banda Militare della Repubblica di San Marino

 

È diventato un appuntamento istituzionale con la musica irrinunciabile. quello svolto l'8 aprile 2017/1716 d.f.R. , al Teatro Titano, il tradizionale Concerto della Banda Militare in onore della Reggenza
Ad accogliere i Capi di Stato, Mimma Zavoli e Vanessa D'Ambrosio, il segretario di Stato agli Esteri Nicola Renzi e il segretario di Giunta del Castello di Città. In apertura di concerto, come da tradizione, l'Inno nazionale. Quest'anno, non poteva non esserci un omaggio tutto al femminile. La Banda Militare diretta dal Maestro Tenente Stefano Gatta, per l'occasione, è stata accompagnata da una grande signora della lirica casertana: il soprano Teresa Sparaco, la Voce. Il programma della serata ha spaziato attraverso generi diversi: musiche originali per fiati, colonne sonore, canzoni classiche napoletane e romanze celebri. I fondi raccolti saranno destinati alla Fondazione CENTRO ANCH'IO Onlus, che sostiene le famiglie di ragazzi disabili a San Marino.

San Marino. Sabato sera concerto in onore dei nuovi Capitani Reggenti

San Marino. Sabato sera concerto in onore dei nuovi Capitani Reggenti

SAN MARINO. Sabato 8 aprile alle ore 21.00, presso il Teatro Titano di San Marino, si terrà il tradizionale Concerto della Banda Militare per l'ingresso in carica dei nuovi Capitani Reggenti. L’appuntamento concertistico, che come di consueto sarà aperto dall’Inno Nazionale, vuole essere un omaggio tutto al femminile da parte di un’antica Istituzione, la Banda Militare, accompagnata per l’occasione da una grande signora del canto lirico nei confronti delle LL.EE., le signore Mimma Zavoli e Vanessa D’Ambrosio. L’ingresso al concerto è ad offerta libera: i fondi raccolti saranno destinati alla Fondazione "CENTRO ANCH’IO", Onlus che sostiene le famiglie di ragazzi disabili a San Marino. Con la straordinaria partecipazione del soprano lirico Teresa Sparaco, eccellenza della lirica casertana, che, fra le altre, eseguirà celebri arie d’opera di Bizet e di Verdi.

Programma

Spazia attraverso generi diversi: musiche originali per fiati (Holst, Somadossi, Carnevali), melodie di film e colonne sonore (Morricone, Elfman), classici come il valzer di Arditi (II Bacio), le arie del medley di Morricone e le due celebri classiche canzoni napoletane "O’ Sole Mio" e "O’ Marenariello".

 da http://www.libertas.sm/notizie/2017/04/05/san-marino-sabato-sera-concerto-in-onore-dei-nuovi-capitani-reggenti.html

San Marino. Sabato prossimo al Teatro Titano il tradizionale Concerto della Banda Militare in onore degli Ecc.mi Capitani Reggenti

San Marino. Sabato prossimo al Teatro Titano il tradizionale Concerto della Banda Militare in onore degli Ecc.mi Capitani Reggenti

La Segreteria di Stato agli Affari Esteri informa che sabato prossimo, 8 aprile, alle ore 21, presso il Teatro Titano, si terrà il tradizionale Concerto della Banda Militare in onore degli Ecc.mi Capitani Reggenti, diretto dal Ten. M° Stefano Gatta. La serata vedrà la straordinaria partecipazione del soprano lirico Teresa Sparaco, eccellenza della lirica casertana, che, fra le altre, eseguirà celebri arie d’opera di Bizet e di Verdi. Il programma della serata spazia attraverso generi diversi: musiche originali per fiati (Holst, Somadossi, Carnevali), melodie di film e colonne sonore (Morricone, Elfman), classici come il valzer di Arditi (II Bacio), le arie del medley di Morricone e le due celebri classiche canzoni napoletane O’ Sole Mio e O’ Marenariello. Lo spettacolo vuole essere un omaggio tutto al femminile da parte di un’antica Istituzione, la Banda Militare, accompagnata per l’occasione da una grande signora del canto lirico nei confronti delle LL.EE., le signore Mimma Zavoli e Vanessa D’Ambrosio, salite alla Suprema Magistratura Sammarinese. La cittadinanza è caldamente invitata a partecipare. L’ingresso al concerto è ad offerta libera: i fondi raccolti saranno destinati alla Fondazione CENTRO ANCH’IO, Onlus che sostiene le famiglie di ragazzi disabili a San Marino. La raccolta andrà ad integrare quella già avviata con successo con il Concerto di Inizio Anno.

da http://www.giornalesm.com/san-marino-sabato-prossimo-al-teatro-titano-il-tradizionale-concerto-della-banda-militare-onore-degli-ecc-mi-capitani-reggenti/

Il soprano Sparaco canta per la Repubblica di San Marino - scritto da Luigi D’Ambra

Il soprano Sparaco canta per la Repubblica di San Marino - scritto da Luigi D’Ambra

(Luigi D’Ambra - www.ondawebtv.it)  Ambasciatrice ed eccellenza della lirica casertana il soprano Teresa Sparaco è attesa il prossimo 8 aprile nella Repubblica di San Marino. Alle 21, infatti, si esibirà presso il Teatro Titano nel centro storico della Capitale. Nell’occasione sarà accompagnata dalla Banda Militare di Stato che si avvale di un’organico di musicisti di rinomata qualità, diretta dal Maestro Tenente Stefano Gatta. Si tratta di un’altra tappa fondamentale della carriera del soprano drammatico per la conoscenza culturale musicale di Caserta nei diversi Stati Europei e Asiatici.  “L’occasione dell’evento – racconta ad Ondawebtv il soprano – è unico, poiché il concerto Lirico Sinfonico sarà in onore della nuova Investitura dei Capitani Reggenti, Capi di Stato. Nella stessa giornata, in mattinata, sarò ricevuta, in forma ufficiale, nel Palazzo del Governo, dalle Eccellentissime Capi di Stato”. Sarà questo il momento in cui il maestro Sparaco porgerà i saluti e i doni del Sindaco di Caserta, Carlo Marino.  Ma l’occasione sarà ancora più speciale ed è la stessa artista a sottolinearlo: “La mia presenza capita in un momento davvero unico, perché, per la prima volta, nella storia della Repubblica, la nuova Reggenza è di due Donne”.

teresa sparaco 2

Va ricordato che il soprano internazionale è promotrice, ideatrice nonché imprenditrice dei suoi eventi con l’Associazione Culturale Notalirica® di cui è presidente. Ideatrice de “Le Dame del Regno”, il primo e unico ensemble al Sud tutto al femminile, composto da musiciste professioniste che indossano abiti originali borbonici. Tra i recenti concerti, ricordiamo, le esibizioni al Palazzo Reale di Caserta, al Belvedere del Real Sito Borbonico di San Leucio e al Duomo di Casertavecchia, sempre in concerto lirico napoletano. La Sparaco è ideatrice, inoltre,  dell’Orchestra Sinfonica Casertana che sarà presentata ufficialmente il prossimo 22 aprile presso il Duomo di Caserta alle ore 20 in un concerto dal titolo “Vivere la Pasqua… Noi e la Pace”.

Conclusa la grande serata di Letteratitudini in musica

Conclusa la grande serata di Letteratitudini in musica

Si è svolta in Cancello ed Arnone, con la partecipazione del Soprano lirico Internazionale Maestro Teresa Sparaco accompagnata al pianoforte dal bravissimo Maestro Michele della Ventura, la serata Culturale organizzata da Matilde Maisto, “Letteratitudini in Musica”. L’evento si è svolto presso il salotto letterario della Maisto e l’incontro dedicato alle “donne” sì è alternato con brani operistici e del classico napoletano interpretati dal noto Soprano Sparaco Il tema della serata è stato il seguente: “Festa della donna”: la storia dell’8 marzo e quella leggenda che nessuno racconta… Inoltre sono state menzionate alcune donne che con il loro operato hanno saputo conquistare un posto nella storia. Purtroppo la storia ha sempre sottovalutato il ruolo delle donne, che ancora oggi faticano a vedere riconosciuto il loro lavoro. Si pensa  che i grandi sconvolgimenti dell’umanità siano stati decisi e realizzati dagli uomini, ma non sempre è così. Il passato, ma anche il presente, è ricco di donne che hanno contribuito a scrivere pagine importanti della storia dell’umanità, in molti casi offrendo il loro genio per il progresso sociale e culturale. E’ tempo di ristabilire il giusto equilibrio nel racconto storico, indicando alcune donne che in un certo senso hanno cambiato il mondo con il loro pensiero e le loro azioni. Donne come: Madre Teresa di Calcutta, Marie Curie, Rita Levi Montalcini, Margaret Thatcher, Giovanna D’Arco, Coco Chanel, Amelia Earhart, Evita Peron, Anna Frank, Maria Montessori, Lady Diana, Saffo, Simone De Beauvoir, Anna Bolena, Wangari Maathai, Rosalind Franklin, Artemisia Gentileschi, Sara Simeoni, Emmeline Pankhurst, Calamity Jane. Naturalmente le donne menzionate sono solo esempi di “Grandi donne”. Intanto nel corso della serata la signora Mina Iazzetta ha accennato a Penelope, alla sua grande intelligenza e tenacia. Il professore Raimondo ha vagamente accennato all’innocenza negata di alcune bambine, che vanno difese a tutti i costi, mentre lo scrittore Alessandro Zannini ha parlato delle donne dei suoi romanzi, asserendo che il suo rapporto con il genere femminile e di gran rispetto, ma soprattutto d’amore. Una bellissima e interessante serata tra i soci del sodalizio letterario conclusa con la degustazione dei prodotti locali tra cui il “gioiello” del luogo: la mozzarella di bufala “Made in Cancello ed Arnone”.

ALLA PRIMA EDIZIONE DI "DONNA, PER SEMPRE DONNA" ...

ALLA PRIMA EDIZIONE DI "DONNA, PER SEMPRE DONNA" ...

Continua il successo della "Lirica Turistica" ideata dal Soprano M° Teresa Sparaco per Notalirica Management con l'evento "Donna, per sempre Donna" svoltosi presso l' Eremo di San Vitaliano in Casola di Caserta. È stata una giornata che ha unito la musica classica alle tematiche sociali della donna e alla sua tenacia nella battaglia per raggiungerle. Prima del Concerto hanno discusso, l' importante tematica della donna, la scrittrice Maria Bruno e la giornalista Laura Ferrante. La scrittrice Maria Bruno ha presentato anche il suo nuovo libro: Odia il tuo nemico. A seguire il Concerto con il Soprano lirico internazionale Maestro Teresa Sparaco accompagnata dall' Ensemble Notalirica che ha eseguito brani operistici e sacri diretti dal Maestro Francesco Di Gennaro. Nella suggestiva cornice dell'Eremo si è continuato con la S.Messa Cantata celebrata da Don Valentino Picazio. Al termine della S.Messa un omaggio floreale, la mimosa, offerto dal fioraio Marino di Casola a tutte le Donne. La conclusione, poi, con il pranzo presso l'Agriturismo L'Eremo, riservato a chi ha assistito al Concerto, con prezzo speciale, per abbinare la musica lirica ai prodotti enogastronomici, dei luoghi in cui si svolge l'evento, quale potenziale attrattore di turismo e cultura. (16NEWS)

Caserta, Teresa Sparaco, ancora il bel canto e la "Lirica Turistica" a favore di tematiche sociali, all’eremo di San Vitaliano di Casola

Caserta, Teresa Sparaco, ancora il bel canto e la "Lirica Turistica" a favore di tematiche sociali, all’eremo di San Vitaliano di Casola

Caserta – “Donna … per sempre … Donna” , è il nuovo lavoro della Notalirica Management che vede impegnata “Ambasciatrice della musica lirica casertana”, il soprano Maestra Teresa Sparaco in un concerto concerto musicale dedicato alle donne. Teresa sarà accompagnata dal Direttore d’orchestra il Maestro Francesco Di Gennaro. “Sarà una giornata che unirà la musica classica alle tematiche sociali e politiche per le donne rendendo onore a questa importante tematica della festa della donna” ha detto Teresa. Si profila, come sempre, una splendida giornata tutta al femminile con la scrittrice Maria Bruno, che presenterà il suo decimo libro “Odia il tuo nemico” e la conduzione della giornalista Laura Ferrante. Prima del concerto ci sarà una Santa Messa cantata.
L’evento musicale si terrà domenica 5 marzo alle 11.00 presso l’agriturismo l’Eremo di San Vitaliano – Casola di Caserta.    by  www.comunicocaserta.com 

Caserta è pronta a collaborare con l’Uzbekistan

Caserta è pronta a collaborare con l’Uzbekistan

Inportante Tavola Rotonda con il consigliere d’Ambasciata dell’Uzbekistan Kayumon e il console onorario della Repubblica dell’Uzbekistan per la Campania e il Molise Vittorio Giorgi e i rappresentanti istituzionali e operatori del settore turismo. Dal presidente della sezione turismo di Confindustria Enzo Moriello che ha testimoniato la disponibilità totale dell’associazione e dello stesso territorio casertano ad un apertura verso questa nuova realtà economica. Al tavolo erano altresì presenti l’assessore alla Cultura del Comune di Caserta Daniela Borrelli che ha ricordato il progetto dedicato allo sport e il presidente della Camera di Commercio Tommaso De Simone che ha, invece, proposto un patto sulla bachicoltura nell’ottica di un rilancio della fiera della seta. Contributi anche da parte di Claudio Panarella presidente istituto di cultura e relazioni internazionali, la docente di Estetica Jolanda Capriglione. Quindi, Giuseppe Cirillo presidente del Corso di laurea in Scienze del turismo e i presidenti delle proloco di San Leucio Donato Tartaglione e Caserta con Carlo Roberto Sciascia. Tra gli altri anche il Soprano lirico internazionale Maestro Teresa Sparaco creatrice della "Lirica Turistica" e prima ambasciatrice della lirica casertana in Uzbekistan. Soddisfazione da parte del consigliere d’Ambasciata dell’Uzbekistan Kayumon che ha evidenziato: “Qui per me è come una seconda casa. Ci piace il modello Caserta perché coniuga turismo e cultura. Da parte nostra la piena disponibilità ad una proficua collaborare”. 

CASERTA. “LE DAME DEL REGNO”, GIOVEDÌ 29 DICEMBRE IL CONCERTO LIRICO DI NATALE

CASERTA. “LE DAME DEL REGNO”, GIOVEDÌ 29 DICEMBRE IL CONCERTO LIRICO DI NATALE

CASERTA. Un’altro appuntamento d’autore con la musica classica di altissimo livello. Questa volta, i protagonisti assoluti nella Cappella Palatina saranno il Soprano la Maestra Teresa Sparaco con le Dame del Regno, il loro sarà uno spettacolo di musica classica dove il sentimento protagonista sarà l’emozione. Il canto sarà affidato a Teresa Sparaco, soprano casertano definita “Ambasciatrice della Lirica casertana”. Una meraviglia assoluta allieterà l’atmosfera natalizia nella Cappella Palatina. La Storia della Cappella Palatina con l’essenza artistica delle belle undici dame eleverà la gioia profonda dell’arte lirica napoletana nella stupenda e immensa location della Cappella.
“Le Dame del Regno” per il concerto lirico di Natale porteranno alla Reggia i classici della lirica più importanti al mondo, il pubblico sarà del tutto attratto dalla vera dolce purezza cosmica del Soprano lirico Maestro Teresa Sparaco. Le note del soprano e la musica delle dieci bravissime dame si mescoleranno con un dolce pathos che unirà la storia, l’arte, e la bellezza artistica delle Tribune decorate della Cappella dove nell’abside è posta la grande pittura di Giuseppe Bonito che raffigura l’Immacolata Concezione. I loro costumi d’epoca saranno la rappresentazione divina della magnifica magica atmosfera natalizia che si viveva nel periodo borbonico.
L’organico delle “Dame del Regno” è così formato: Teresa Sparaco, soprano; Clara Vitale, soprano; Cecilia D’Iorio, primo vìolino; Fiammetta Drammatico, violino; Ludovica Abroselli, violino; Marilena Di Martino, viola; Monia Massa, violoncello; Arianna Onorato, flauto; Adriana Mendella, clarinetto; Cira Romano, arpa; Anna Paola Zenari, pianoforte; Martina Nappi, flauto, Direttore d'Orchestra. La Lirica nella Reggia di Caserta offre un dolce sentimentalismo e rappresenterà sempre una magica essenza di vita per ogni artista che si esibisce. Un concerto di Natale che regalerà emozioni da parte delle musiciste, a chi ascolterà le “Le Dame del Regno” fino al termine del concerto. Un luogo emblematico per la storia dei Borbone. Il tutto sulla scia della “Meravigliosa musica classica”. Un metodo alternativo per favorire la partecipazione della cittadinanza all’arte di casa nostra. Le Dame del Regno con la maestra Teresa Sparaco da sempre rivalutano la lirica e il bel canto napoletano in giro tra piazze e per le strade; cantano con il cuore per il popolo dando emozioni profonde. La Sparaco da sempre sente la lirica come una ragione di vita e ha deciso di sostenerla anche in quegli spazi dove la musica classica viene emarginata senza visibilità e considerazione. Studia le canzoni come sono scritte e poi, quando canta, si lascia andare completamente in un coinvolgimento emotivo che la porta a sfiorare le note, a salire e poi a scendere di voce perché sente con il cuore la melodia originale. La Sparaco vi aspetta tutti il 29 Dicembre alle ore 18.00 nella Cappella Palatina per il concerto lirico di Natale. Ricordiamo che si potrà entrare anche alle 16.30 per visitare le bellezze storiche di Palazzo Reale. Il costo del biglietto sarà di 3 euro.

da www.v-news.it - articolo di Giacinto Di Patre

CASERTAVECCHIA - GRAN CONCERTO LIRICO DI NATALE LE DAME DEL REGNO di Gianni Leuci

CASERTAVECCHIA - GRAN CONCERTO LIRICO DI NATALE LE DAME DEL REGNO di Gianni Leuci

Chi ha seguito “Le Dame del Regno”, l’unico Ensemble di musiciste professioniste, tutto al femminile, che indossano abiti originali Borbonici, avrà visto le date dei concerti svolgersi sempre in luoghi storici suggestivi della provincia di Caserta tra cui il Palazzo Reale, il Real Sito Borbonico di San Leucio. Il viaggio nel tempo, in racconti del bel canto lirico napoletano, porterà lo spettatore in un altro luogo affascinante dell’arte casertana: Casertavecchia e direttamente nel Duomo dedicato a San Michele Arcangelo. Il Duomo è il principale luogo di culto cattolico della Caserta Antica costruito dal 1113 e ultimato nel 1153. Il contesto storico-culturale che offre Casertavecchia è il luogo perfetto per Le Dame del Regno nel proporre il “Gran Concerto Lirico di Natale” che si svolgerà il giorno 11 dicembre alle ore 19:30. Organizzato da Notalirica Management e inserito dalla Pro Loco Caserta Antica nell’evento Borgo Natale. Vede la partecipazione del noto soprano internazionale M° Teresa Sparaco, fondatrice dell’Ensemble, ambasciatrice del canto lirico casertano e ideatrice della lirica turistica per offrire con la propria musica anche la conoscenza, con proprie guide turistiche, del luogo dove si svolge il concerto e con degustazione di prodotti enogastronomici locali. Una grande esclusisa del soprano Sparaco. “Le Dame del Regno”Ensemble è formato da; Teresa Sparaco soprano drammatico, Clara Vitale soprano, Cecilia D’Iorio violino, Fiammetta Drammatico violino, Ludovica Ambroselli violino, Marilena Di Martino viola, Monia Massa violoncello, Ilaria Scarico contrabbasso, Arianna Onorato flauto, Martina Nappi flauto, Adriana Mendella clarinetto, Cira Romano arpa, Annapaola Zenari pianoforte. Il Gran Concerto di Natale è ad ingresso libero.  

CAPODRISE - EMOZIONI IN MUSICA articolo di Gianni Leuci

CAPODRISE - EMOZIONI IN MUSICA articolo di Gianni Leuci

Notte di Musica" : grande successo di pubblico per il concerto lirico sinfonico della Banda Città di Caserta, diretta dal Maestro Francesco Di Gennaro, in Capodrise dove musica e spiritualità, con il Soprano lirico internazionale Maestro Teresa Sparaco, si sono incontrate. Ancora una volta la progettazione artistica della Banda ha fatto centro, proponendo una serata musicale che resterà memorabile alla cittadinanza. Il valore professionale del Direttore, Maestro Di Gennaro, che ha messo a disposizione verso la sua Banda, non si è risparmiato in energia ed esperienza. Poi già dalle prime note del Soprano Sparaco si è capito che ci trovavamo di fronte ad una grande suggestione canora capace di creare attimi di forte intensità emotiva.
Nella Parrocchia di S.Andrea una serata ricca di intense emozioni in cui la voce del Soprano si è intrecciata magistralmente con la musica. La straordinaria sensibilità spirituale del Soprano Teresa Sparaco insieme alle sue formidabili capacità canore, hanno creato il clima idoneo anche per ascoltare alcune Aree che aprono il cuore dell’uomo alle profondità dello spirito. Un’esperienza molto positiva che ha permesso di incarnare lo Spirito nella musica e la musica nello Spirito. Il concerto ha vissuto momenti di grande coinvolgimento di pubblico per pezzi più movimentati bandistici e napoletani e vedere gli spettatori così coinvolti alla magia creata dal Concerto si è respirata un’aria di felicità e una partecipazione che ha trasformato la platea della parrocchia tutta in un terzo protagonista: la Banda, il Soprano, il Pubblico.   
Foto Notalirica®Management

CAPODRISE. CONCERTO LIRICO SINFONICO “NOTTE DI MUSICA”, IL SOPRANO TERESA SPARACO INCANTA LA CITTÀ

CAPODRISE. CONCERTO LIRICO SINFONICO “NOTTE DI MUSICA”, IL SOPRANO TERESA SPARACO INCANTA LA CITTÀ

CAPODRISE. Notte Stellare con la musica di Teresa Sparaco a Capodrise. Un grandioso successo di pubblico per il concerto lirico sinfonico “Notte di Musica”. Ad aprire la serata il concerto bandistico sinfonico della Banda musicale Città di Caserta, diretta dal Maestro Francesco Di Gennaro, in Capodrise, dopo l’apertura bandistica ad accompagnare la Banda casertana il dolce binomio artistico musica e spiritualità, con il Soprano lirico internazionale Maestra Teresa Sparaco. La Banda ed il Soprano si sono dolcemente incontrati sul palcoscenico, per incantare meravigliosamente la platea presente nella parrocchia cittadina. Ottima la riuscita artistica della progettazione musicale della Banda perfettamente ottima senza problemi la serata musicale che resterà impressa per la comunità parrocchiale di Sant’Andrea. Ottima la direzione del Direttore, Maestro Di Gennaro, che con la sua determinazione musicale messa a completa disposizione per il concerto bandistico, non si è risparmiato in bravura ed esperienza, ma soprattutto ha saputo dirigere con accuratezza tutte le fasi del concerto, creando una dolce attenzione per tutti gli spettatori presenti. Poi già dalle prime note del Soprano Sparaco la platea si è immersa con il cuore in una grande suggestione canora capace di creare meravigliosi attimi di forte emotività, la cantante ha regalato una gioia immensa a chi ascoltava con attenzione la sua voce magnifica.

CASERTA, TERESA SPARACO UNA VOCE CHE INCANTA LA DOLCE ESSENZA DI VITA articolo di Giacinto Di Patre

CASERTA, TERESA SPARACO UNA VOCE CHE INCANTA LA DOLCE ESSENZA DI VITA articolo di Giacinto Di Patre

Oggi voglio scrivere di una meravigliosa cantante lirica, il soprano casertano Teresa Sparaco. La sua  dolce  musica ci racconta cosa vuol dire essere una cantante lirica nel 2016, e soprattutto com’è la vita di un soprano divisa tra i concerti  la famiglia, e le passioni. Oggi diventare soprano per una donna risulta più difficoltoso e più duro perché c’è una netta disparità tra uomini e donne: i soprano donne sono moltissime rispetto alle richieste, quindi è chiaro che il livello di preparazione è molto più alto, essendoci un bacino di utenza maggiore. Oggi la cantante attraverso il suo animo ribadisce con gioia di amare alla follia il canto, di amare la meraviglia e l'essenzialità di vita. Oggi il mio successo lo devo tutto al mio staff che è formato da professioniste e tutte maestre e maestri musicisti. La Sparaco afferma di essere tranquilla con loro dal punto di vista musicale. Oggi l'artista afferma di cantare esattamente le note scritte: di studiare le canzoni come sono scritte e poi, quando canta, di lasciarsi  andare in un passionale felice coinvolgimento emotivo che  porta la sua magnifica creatività musicale  a sfiorare le note, a salire e poi a scendere di voce perché sente con il cuore  la melodia  completamente originale. Con il mio Ensemble Notalirica, Teresa Sparaco si prepara per il concerto che avverrà l'11 Dicembre a Casertavecchia, nella storica location del  Duomo nel Borgo Medioevale casertano. La cantante afferma di amare la lirica, ma soprattutto di avere  molte cose di cui organizzare, le avevo anche prima, certo, ma più si va avanti nella carriera è più scopro un mondo straordinario con nuovi musicisti stupendi, che hanno talento e virtuosismo che mi coinvolgono  totalmente nel realizzare nuovi progetti. Teresa oggi dichiara felicità quando afferma di essere   definita "Ambasciatrice casertana della lirica" sono orgogliosa, stupenda, ma soprattutto onorata di esserla nella "Terra di Lavoro" oggi purtroppo martoriata da tanti problemi. La nostra provincia  merita un futuro migliore, ma soprattutto un futuro che sia ricco di positività e di eccellenze  artistiche  per una provincia che la cantante definisce "Terra dei Fiori". Non è da molto afferma l'artista che porta con impegno la lirica e il bel canto napoletano in giro tra piazze e per le strade; voglio cantare, voglio diffondere la vera musica napoletana con il popolo e dare emozioni, tutto questo mi fa sentir straordinariamente felice. Oggi  sento la lirica una ragione di vita e ho deciso di sostenerla anche in quelli spazi dove viene emarginata e con poca visibilità e scarsa  considerazione". Per questo che oggi voglio salutarvi con questa frase significativa: "La lirica è l'unica arte che conferisce un senso alla parola in maniera assoluta. E' l'assoluto vissuto, però tramite un'immensa illusione, che con la determinazione si dissolve subito al ristabilirsi del silenzio. E' un assoluto effimero, un paradosso, insomma. Questa esperienza, per poter durare, deve essere rinnovata all'infinito, simile all'esperienza mistica, della quale, una volta ritornati alla quotidianità, non resta  nessuna traccia".

Teresa Sparaco ambasciatrice di musica e di pace - di Nicola Ciaramella

Teresa Sparaco ambasciatrice di musica e di pace - di Nicola Ciaramella

Il grazie della testimonial Agnese Ginocchio per la visita ad Alife della soprano casertana, che il 18 novembre si esibirà a Pesaro
 

Sarà Pesaro, il 18 novembre, la prossima tappa artistica del Maestro Soprano Lirico Teresa Sparaco, eccellenza musicale di Caserta e Campania, reduce dalla duplice applauditissima esibizione al Real Belvedere di San Leucio e, prima ancora, a Palazzo Reale, nel concerto “Le dame del regno”. 
L’evento, che vedrà tra gli ospiti anche il console onorario Vittorio Giorgi, è il 
"Festival dell’arte, dell’amicizia e della pace Italia Uzbekistan 2016” in programma per due giorni allAlexander Museum Palace Hotel della Galleria degli Specchi. 
Ad annunciare la notizia, che “suona” come un invito a nozze per tutti gli amanti ed appassionati della musica lirica, èAgnese Ginocchio, famosa peace-singer testimonial per la Pace e presidente della sezione casertana del “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato – III Millennio”, che ha ospitato la Sparaco in occasione della visita all'Albero della Pace per rendere omaggio alle vittime del bombardamento su Alife avvenuto il 9 e 13 ottobre del '43. 
Il noto Soprano lirico di fama internazionale Teresa Sparaco, Amica della Pace e Ambasciatrice della musica lirica nel mondo, -ha scritto Agnese Ginocchio sul suo profilo personale facebook- in questa giornata uggiosa ha portato un bellissimo raggio di sole recandosi in visita presso l'Albero della Pace, Monumento vivo della memoria storica dedicato a tutti i nostri cari che persero la vita durante la sporca guerra. L'artista ha reso Omaggio ai caduti commemorando il 73° anniversario del bombardamento su Alife avvenuto il 9 e 13 Ottobre del 1943. Il Maestro Soprano Teresa Sparaco che partecipò allo storico passaggio della "Fiaccola della Pace" in Alife avvenuto nel mese di Aprile 2015, che vide la cerimonia di piantumazione dell'Albero della Pace, ha espresso il proprio compiacimento ed ammirazione per il significato di questo luogo, per la bellezza che Esso emana e per il messaggio che da qui viene diffuso a tutto il territorio. Con i propri occhi ha visto l'Albero della Pace cresciuto rispetto ad un anno fa. E questo nonostante il piccolo arbusto subì una gravissima azione vandalica ad un mese dalla piantumazione. E' doveroso ringraziare di cuore la disponibilità e la vicinanza mostrata a tutte le nostre iniziative di Pace del Soprano lirico Teresa Sparaco, soprattutto perché ha sostenuto la Pace offrendo il suo supporto artistico in più occasioni”. 
Grazie Maestro Teresa -ha detto la Ginocchio- per l'esempio che sai dare al mondo della lirica e ai tuoi colleghi. Ora più che mai, che spirano sempre più forti e impetuosi i venti di guerra all'orizzonte, c'è bisogno di unire il mondo dell'arte per lanciare un unico messaggio di Pace e di fratellanza universale”. 
Grazie Agnese, cara amica, -ha risposto la Sparaco- affiancherò sempre la mia lirica per la Pace e per i tuoi progetti”. 
Due donne speciali, due artiste speciali. L’impegno per la pace in Terra di Lavoro anche con loro è in buone mani. 

Nicola Ciaramella del Corriere di San Nicola

www.corrieredisannicola.it 

photo montaggio Corriere di San Nicola

UNA SERATA DI APPLAUSI PER "LE DAME DEL REGNO"

UNA SERATA DI APPLAUSI PER "LE DAME DEL REGNO"

Eccezionale concerto dell’ “ensemble” della soprano Teresa Sparaco al Belvedere di San Leucio.


Grandissimo successo del concerto “
Le Dame del Regno” tenutosi sabato 24 settembre nel Real Sito Borbonico del Belvedere di San Leucio. 
Ad esibirsi dieci musiciste, tutte donne, che formano un eccezionale gruppo intorno al soprano Teresa Sparaco, artista di prestigio che sta riscuotendo enormi consensi in Terra di Lavoro e all’estero. 
Dodici i brani della tradizione napoletana eseguiti dalla bravissima “ensemble”, che si è esibita in una sala gremitissima di pubblico, alla presenza di numerosi ospiti d’onore, tra cui il duo di mandolini Franco Natale e Sergio Prozzo, oltre ad una delegazione de “I Serenissimi” della Repubblica di San Marino e ad una delegazione di cittadini uzbeki. Presente, prima dell'apertura, anche il sindaco di Caserta, Carlo Marino, omaggiato con una targa consegnatagli dalla presidente de “I Serenissimi”. 
Magistrale, come sempre, la presentazione dell’evento affidata alla giornalista Laura Ferrante. Molto apprezzati, inoltre, gli abiti forniti dalle costumiste Angela Tartano e Carolina Raucci, nonché il buffet allestito dalla Pasticceria Novecento Napoletano e dal Caffè del Golfo di Napoli, che, al termine del concerto, Notalirica Management ha voluto offrire presso il noto Setificio Leuciano. 
«E’ stato meraviglioso -ha detto la Maestra Soprano Teresa Sparaco- esibirsi in una sala gremita di tanta gente; ho letto nei volti di tutti la gioia di ascoltare ogni singolo brano; l'emozione è stata tanta. Spero in una nuova data per riproporre un altro concerto con le mie "Dame del Regno" per regalare con la mia voce sempre nuove emozioni al cuore della gente». 

Lidia Marino - da Corriere di San Nicola

E'CAMPANIA - Il primo portale dedicato al turismo ed alla cultura in Campania

Teresa Sparaco e "Le Dame del Regno" da www.corrieredisannicola.it

Teresa Sparaco e "Le Dame del Regno" da www.corrieredisannicola.it

Nuovo concerto tutto al femminile per Notalirica Ensemble, alla riscoperta dei classici della lirica napoletana: appuntamento il 24 settembre al Real Sito Borbonico del Belvedere di San Leucio alla presenza di importanti autorità.

Le dame del Regno” ritornano a deliziare il pubblico degli appassionati di musica lirica. 
Dopo il successo ottenuto alla Reggia di Caserta lo scorso giugno, l’ensemble tutta al femminile di Notalirica si esibirà sabato 24 settembre (ore 19) nel Real Sito Borbonico del Belvedere di San Leucio. 
Si tratta di un’altra tappa fondamentale della luminosa carriera del soprano drammatico Teresa Sparaco, eccellenza artistica di Caserta, la cui voce si avvarrà di un organico di musicisti di rinomata qualità, composto da Clara Vitale (soprano e direttore d’orchestra), Cecilia D’Iorio (primo vìolino), Clelia Romano (vìolino), Fiammetta Drammatico (violino), Giulia Romano (viola), Monia Massa (violoncello), Martina Nappi (flauto traverso), Adriana Mendella (clarinetto), Cira Romano (arpa) e Anna Paola Zenari (pianoforte). 
Il “Concerto Lirico Napoletano”, patrocinato dal Comune di Caserta e dal Complesso Monumentale del Real Sito Borbonico del Belvedere di San Leucio nell’ambito della valorizzazione dei musei italiani promossa dal Ministero dei Beni Culturali, rientra nel grandioso ed appassionante cammino artistico che vede la Sparaco assiduamente impegnata in un personale progetto finalizzato alla conoscenza e diffusione dei classici della lirica napoletana. 
L’occasione, insomma, è unica per assistere, ad ingresso libero, ad un evento che non ha eguali in Campania, essendo quello delle undici “Dame” l’unica formazione musicale della regione composta solo da musiciste, peraltro rigorosamente in abiti originali borbonici (realizzati dalle costumiste Angela Tartano e Carolina Raucci de “Le Muse”). 
Il tutto armonicamente concepito per assegnare la più idonea cornice al bel canto lirico napoletano, di cui Teresa Sparaco è esaltante interprete, oltre che per rivalutare lo splendore della cultura del Regno delle Due Sicilie. 
Il concerto sarà presenziato, oltre che dal sindaco Marino e da altri amministratori comunali, anche da una delegazione de “I Serenissimi del Titano” della Repubblica di San Marino e dal console onorario della Repubblica dell'Uzbekistan in Italia per la Campania e Molise, Vittorio Giorgi, a testimonianza che non si sono ancora spenti gli echi delle recenti brillanti affermazioni ottenute da Teresa Sparaco lontano dai confini casertani. 

Nicola Ciaramella - da Corriere di San Nicola

A Cultura in Musica - Teresa Sparaco racconta successi e territori

A Cultura in Musica - Teresa Sparaco racconta successi e territori

Teresa Sparaco è stata ospite di Cultura in Musica negli studi di Radio Caserta Nuova, il programma del venerdì che va in onda dalle 16.00 alle 18.00 condotto da Laura Ferrante. Il soprano lirico drammatico ha simpaticamente partecipato al programma e si è sottoposta alle interviste della conduttrice con gioia assieme al manager e compagno di vita Gianni Leuci. Teresa ha formato un gruppo di musica lirica tutta al femminile, “volutamente e non per caso - ha dichiarato - perchè le donne assieme sono una forza”. Durante il programma hanno parlato dei successi del soprano ma anche dei luoghi in cui ha potato la sua, la nostra, musica napoletana. Recentemente infatti, è volata in Uzbekistan per portare la musica classica napoletana ed ha potuto così visitare il paese asiatico ed ammirare la sua gente. “E’ un popolo caldo ed accogliente - ha detto - è come noi, ed il cibo è ottimo, bello anche il clima”. In Uzbekistan l’artista ha cantato tra la gente per la gente portando la testimonianza di una Terra di lavoro che conserva ancora la sua tradizione lirica. Poi ha potuto visitare le cittadine uzbeke come Samarcanda mentre il regista Manuel avviava la canzone dal titolo omonimo di Roberto Vecchioni. Infine, Teresa ha promosso il bellissimo evento che si è svolto sabato 25 giugno 2016 nella Reggia di Caserta. Difatti, nella Sala Alessandro si è tenuto un concerto di musica lirica di Notalirica, l’ensemble di Teresa Sparaco, che per l’occasione sono diventate le dieci “Dame del Regno”, sfoggiando vestiti d’epoca che ben si intonavano con la prestigiosa cornice richiamando gli sfarzi dell’epoca borbonica. Insomma, come sempre, Cultura in musica del venerdì porta novità e conoscenza, arte e cultura condito da buona musica.

    Laura Ferrante

Il soprano Sparaco al concerto “Le Dame del Regno” nella Reggia di Caserta - Scritto da Nunzio De Pinto

Il soprano Sparaco al concerto “Le Dame del Regno” nella Reggia di Caserta - Scritto da Nunzio De Pinto

Reduce da un gran successo internazionale in Asia centrale con un tour che l’ha vista esibirsi nella Repubblica di Uzbekistan, fra le Città di Tashkent e Samarcanda, il soprano Teresa SPARACO, definita dagli esperti del settore “Ambasciatrice della lirica casertana”, si esibirà sabato prossimo, 25 giugno 2016, con inizio alle ore 20.30, presso la magnifica location della Sala di Alessandro della “Reggia di Caserta”, assurta ai massimi livelli dopo l’arrivo del nuovo direttore generale Mauro FELICORI, nel concerto lirico napoletano dal titolo “Le Dame del Regno”. Il concerto, realizzato con la Sovrintendenza della Reggia di Caserta per la valorizzazione culturale del Reale Sito, rappresenta la passione per la propria Città, il desiderio di creare Cultura in “Terra di Lavoro”. L’evento è reso possibile grazie al “Notalirica Ensemble”, la cui peculiarità è di essere tutto al femminile con artiste maestri professionisti musiciste tutte della Campania. Il genere musicale spazia dalla musica classica all'opera, dal classico napoletano alle villanelle, in repertorio barocco, musica antica e moderna. L'organico si esibirà in un Concerto Lirico Napoletano con abiti borbonici delle costumiste Angela Tartaro e Carolina Raucci di “Le Muse”, ed è formato da Teresa Sparaco soprano lirico drammatico, Cecilia D'Iorio primo violino, Clelia Romano violino, Fiammetta Drammatico Violino, Giulia Romano Viola, Monia Massa Violoncello, Cira Romano arpa, Annapaola Zenari pianoforte, Martina Nappi flauto, Adriana Mendella clarinetto, Clara Vitale soprano nonché direttore d'orchestra. I predetti artisti hanno collaborato con Enti e personaggi di fama Internazionale come Andrea Bocelli, Giovanni Allevi, Louis Bacalox, Massimo Ranieri, Noà, Enzo Decano, Catherine Spaak, Gianni Lamagna e la East European Philharmonic Orchestra, esibendosi nei più pregiati festival nazionali ed internazionali Ravello Festival, Taormina Lirica, Festival Internazionale di Pompei, Rosburgo Music festival, Leuciana Festival, Teatro del San Carlo. Soliste che si sono perfezionate con Chiara Granata, Lincoln Almada, Francesco Manara, Tomas Hoppe, Robert Gutter e che hanno inciso per la casa discografica Naxos. Si ringraziano gli sponsor: “Gran Caffè Margherita”, Big Mat f. Costantino srl, UILA Caserta, MyWELL sport & healthness, TENE fashion Donna Corso Trieste, Areco Srl Marcianise, Licito Market srl Marcianise. Saranno presenti all'Evento lirico il regista Lamberto Lambertini ed il Console onorario della Repubblica dell'Uzbekistan per la Campania e Molise Avv. Vittorio Giorgi.

GRAN SUCCESSO IN UZBEKISTAN

GRAN SUCCESSO IN UZBEKISTAN

Carica di amicizia verso il Popolo Uzubeko stupendo e ospitale, ricca di vedute suggestive e orgogliosa di aver diffuso il canto lirico napoletano è creato un connubio con la loro musica folk, molto simile alla nostra, il Soprano lirico casertano Maestro Teresa Sparaco è sempre più intenta a percorrere la strada della diffusione della lirica tra il Popolo per piazze, locali e per la strada. È stato così, il gran successo in Asia Centrale e precisamente in Uzubekistan sulle orme dei giganti della storia, da Alessandro il Grande a Tamerlano, lungo alcune popolari tappe in concerti, della storica Via della Seta, da Tashkent a Samarkanda, il soprano Sparaco, oltre a essere definita " Ambasciatrice del canto lirico casertano" è l'orgoglio della Reale Città di CASERTA. Percorrendo con passione, professionalità e entusiasmando il Popolo Uzubeko, lungo la Via della Seta, ha avuto una settimana ricca di concerti, ben cinque. Il viaggio è stato organizzato dal Console Onorario dell' Uzubekistan per la Campania e Molise Avv. Vittorio Giorgi che ha curato anche le relazioni organizzative con l' Ambasciata Italiana in Tashkent. Nella settimana conclusiva l'Avv. Giorgi così dichiara: "Come Console Onorario della Repubblica dell' Uzubekistan in Caserta e come Cittadino Casertano, esprimo la mia piena gioia e soddisfazione. Questo è soltanto il primo passo sulla Via della Seta. Tra Passato e Futuro. Tra Terra e Cielo". Impegni non solo in esibizioni canore, ma anche istituzionali dove il Soprano è stata in visita alla Academy of Art of Uzubekistan è attesa, in visita ufficiale, presso il CONSERVATORY OF repubblic Uzubekistan dal Rettore Yakuvob Bakhtiyar. (in foto) Al termine della riunione, dove si è parlato di termini tecnici musicali di entrambe le Città' e di futuri progetti, il Soprano, è stata invitata dai docenti nelle aule per l'ascolto di esibizioni della musica e dei canti folk tradizionali Uzubeki e assistendo a esami di canto. Al termine una visita al Museo degli strumenti musicali tradizionale locali. A sorpresa, nel corso della sua permanenza, il cordiale incontro con Gulbaxon Erkulova, notissima cantare folk Uzubeka e cara amica del Soprano presso il Miran International Hotel. Invitata dal Rettore del Conservatorio alla serata Concorso Lirico al Teatro Opera Alisher Navoi di Tashkent ha destato interesse alla TV di stato per una intervista esclusiva, anche radio. Altro impegno è stato nel presentare alla stampa, dall' elegante Miran International Hotel, l'evento che si svolgerà nel Palazzo Reale di Caserta il 25 giugno 2016 con " Le Dame del Regno" concerto lirico per archi e voce del bel canto lirico napoletano tramite una diretta live su Facebook. La settimana in Asia Centrale si è conclusa presso la Residenza dell' Ambasciata d'Italia, in occasione della Festa della Repubblica, dove il soprano Sparaco alla presenza S. E. l'Ambasciatore Riccardo Manara e altre cariche istituzionali di altri Stati, tra cui, l' Ambasciatore di Cina, Francia, USA, Inghilterra, Slovacchia, Turchia, India e altre, ha aperto la Festa della Repubblica Italiana, con la sua audace voce, con l' Inno d'Italia e a seguire i celebri classici della canzone lirica napoletana. Al termine il " Brindisi " tratta dal' opera della Traviata di G. Verdi. Con un tenore locale Uzubeko .

L'interesse per la presenza del Maestro casertano Teresa Sparaco in Uzbekistan ha portato l'artista a una intervista per la TV di Stato Uzbeka al Teatro Opera

La voce del cuore TERESA SPARACO Soprano

A Nadia VERDILE il Premio per la Pace Donna CORAGGIO da www.informareonline.com

A Nadia VERDILE il Premio per la Pace Donna CORAGGIO da www.informareonline.com
Caserta- In continuità alle scorse edizioni e alle finalità del proprio statuto, in occasione della Giornata Internazionale della Donna e della Giornata della Legalità ricorrente nel mese di Marzo, il “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio della Provincia di Caserta, Regione Campania presieduto dalla Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio, con il Patrocinio della Provincia e della Città di Caserta, organizza l’ed.ne 2015 del “Premio Internazionale per la Pace Donna Coraggio” evento il cui fine è quello di valorizzare la Donna impegnata nei vari ambiti professionali e non, per azioni e meriti ottenuti nel campo della donazione, della solidarietà, difesa della memoria storica, impegno civile, istruzione, educazione, famiglia, formazione e cultura della Pace, legalità e difesa delle pari opportunità. Le precedenti edizioni sono state dedicate alla memoria di vittime innocenti della camorra e Mamme coraggiose: Simonetta Lamberti e Teresa Buonocore, oltre ad altre donne impegnate nei vari ambiti professionali e non.
L’edizione di quest’anno vedrà il conferimento del premio  alla giornalista casertana Nadia Verdile. La motivazione nasce per quanto ha fatto in questi anni per la rivalorizzazione della reggia di Carditello, ma anche in vista degli ultimi fatti di cronaca e le minacce di morte indirizzate a lei e al ministro Massimo Bray, fatte recapitare alla sede del giornale Il Mattino, presso cui la giornalista Verdile lavora. Intermezzo musicale con il soprano lirico drammatico Teresa Sparaco e Dario Basso pianista, che eseguiranno un’ Area dall’ opera Rinaldo di G.F Handel e Fratello sole sorella luna di Riz Ortolani. Durante la manifestazione sarà esposta una Mostra d’Arte contemporanea, eccezionalmente dedicata in questa giornata alle donne impegnate sul cammino della Pace. 

L' intervista..."voglio portare la Lirica al Popolo e il Teatro diventa un luogo di strada..."

L' intervista..."voglio portare la Lirica al Popolo e il Teatro diventa un luogo di strada..."

...una breve chiacchierata con il soprano lirico Teresa Sparaco... Ascoltandola lei rivela la melodia..... "Si, adoro cantare, amo la rarefazione e l'essenzialità. Devo tutto al mio organico che è formato da professioniste e tutte maestri musiciste. Sono a mio agio con loro dal punto di vista musicale. Canto esattamente le note scritte: studio le canzoni come sono scritte e poi, quando canto, mi lascio andare in un coinvolgimento emotivo che mi porta a sfiorare le note, a salire e poi a scendere di voce perché sento la melodia originale. Con il mio Ensemble Notalirica ho molte cose di cui organizzare, le avevo anche prima, certo, ma più si va avanti nella carriera è più scopro nuovi musicisti con talento e virtuosismo che mi coinvolgono nel realizzare nuovi progetti. Mi hanno definita "Ambasciatrice casertana della lirica" , sono orgogliosa di esserla nella "Terra di Lavoro" che merita un futuro migliore e voglio crederci. Non è da molto che porto la lirica e il bel canto napoletano in giro tra piazze e per la strada; voglio cantare con il popolo e dare emozioni, mi fa sentir felice. Sento la lirica una ragione di vita e ho deciso di sostenerla anche in quelli spazi dove viene emarginata e con poca visibilità e considerazione". 

PER LA SOLIDARIETA'

PER LA SOLIDARIETA'

Una giornata per la solidarieta' con dei colleghi formidabili. Foto con il Soprano Teresa Sparaco. La Famiglia Gibboni ritiene che il “Talento Musicale” sia un “Dono di Dio” che, come tale, debba essere coltivato con passione e dedizione nelle attività di studio tecnico ed approfondimento culturale quotidiano.

La Musica, al di là del contesto in cui ci si esibisce, dovrebbe essere intesa anche come veicolo di approfondimento culturale: sarebbe riduttivo concepire la musica solo come forma di spettacolo o come un esercizio fine a se stesso.
La Musica, altresì, a prescindere dal credo religioso e dal colore della pelle di chi, in quel momento, si trova ad essere spettatore, ha anche il potere di trasmettere un messaggio subliminale di tipo ”spirituale” : è per questo motivo che la Famiglia Gibboni, in ossequio ai principi etici e morali a cui si ispira, concependo l’Arte anche con spirito di servizio, in quanto anch’essa considerata come un “Dono di Dio”,

Salerno: sold out al Circo Orfei

Salerno: sold out al Circo Orfei

Continuano con successo gli spettacoli al circo Orfei del Soprano Lirico casertano Teresa Sparaco con tappa in Salerno. Lo spettacolo è stato presentato dall’artista Krassym (conduttore televisivo). Il Circo Orfei ha riscosso grande successo di pubblico registrando il sold out in 2 spettacoli. Per tale evento sono intervenuti vari ospiti e giornalisti del territorio salernitano. Uno show dove gli artisti e le attrazioni si sono amalgamati, in una nuova e gustosissima formula circense con esibizioni uniche, come quella della donna dai “capelli di acciaio”, un numero molto raro nelle piste circensi. Non sono mancate le attrazioni con gli animali presentati dal grande addestratore internazionale Iller. L’originale spettacolo per l’occasione” si è avvalso anche della partecipazione del soprano Teresa Sparaco che ha portato il bel canto lirico di Napoli nel Circo creando una sua personale iniziativa unica nel settore circense.

NESSUN DORMA...

NESSUN DORMA...

Presso il Gran Caffe’ Margherita  di Emilio Izzo. Un vero  e proprio successo al quale ha partecipato, oltre l’autrice Giovanna Paolino, un  parterre variegato di  professionisti casertani, impegnati da tempo nel settore civile, politico e sociale della nostra città,  intervenuti  all’evento su invito di Ciro Guerriero a cui il libro  ” Chiedi la Luna” ,  incentrato sulle vicende politiche e sociali di una fantastica città , denominata Belvedere, ma  nella quale tutti , ormai, identificano Caserta, ha prestato il fianco per una riflessione e per una critica costruttiva sul futuro della città borbonica, anche alla luce delle recenti vicende giudiziarie che l’hanno colpita.  Relatori di eccellenza, oltre a Francesca Nardi, anche il già consigliere comunale  Antonio Ciontoli, il Comandante della Polizia Municipale Alberto Negro. L’evento è stato introdotto dalla suggestiva e coinvolgente interpretazione dell’area pucciniana Nessun Dorma da parte del Soprano Casertano Teresa Sparaco, quasi un monito per la società civile a continuare nell’impegno e nei valori della democrazia, per molti  Casertani, in questi giorni, una luna lontana.  Tra i numerosi presenti , altresi’,  che hanno affollato la  sala del Gran Caffè Margherita anche Edgardo Ursomando,  già consigliere comunale, che è intervenuto attivamente nel dibattito,  Antonio De Falco,  presidente dell’Associazione ” Riprendiamoci Caserta”, Marco Lugni, giornalista,  Paolo Russo presidente di Informazione Cultura e Spettacolo, Gianni Leuci , giornalista.